Archive | dicembre, 2010

Scambiare calore

Scambio di Natale 2010

E’ fondamentale nella fisica (definiamo come sorgente di calore un corpo con capacità termica quindi in grado di scambiare calore con un altro oggetto …) è fondamentale nella relazione umana, perchè avere tanto ma non riuscire a donarlo equivale a non avere niente…

Essere diversi costa….

acquadolce Ho letto un libro che in modo semplice, diretto, divertente e caldo mi ha fatto riflettere sulla mia condizione. Se un libro per bambini riesce a coinvolgere anche un adulto allora è un buon libro, mi son detta. Ecco perchè ne parlo qui. Questa non è una pubblicità

Dieci euro al giorno

babysitter per un giornoVi sembrano poco 10 euro come ricompensa ad un figlio che fa da babysitter per 5 ore a suo fratello (con la mamma in casa). Poco o tanto che sia, appena è tornato papà si è fatto accompagnare in edicola e si è speso tutto in 5 minuti. Educativo? Non so. Esilarante? Certo…

Un vero albero di Natale (fai-da-te)

albero di natale fai-da-teVi siete mai chiesti che fine fanno dopo Natale gli alberi veri che compriamo per addobbare le nostre case? Nelle migliori delle ipotesi vivacchiano fino alla prossima estate sul balcone di casa, naufragando tristemente nei mesi caldi…che tristezza. Ecco la nostra soluzione

Laboratorio di cioccolato per il bazar di Natale

Quest’anno ho preparato un laboratorio di cioccolato per i bambini più grandi… per fare insieme i tartufi alle erbe ayurvediche.

Facciamo i biscotti!!!

zeno fa i lebkuchenUna domenica d’inverno a fare i biscotti di Natale insieme ad una nidiata intera di bambini. Qui trovi anche la ricetta per fare i famosi Lebkuchen, i biscottini glassati e speziali della tradizione nord-europea.

Banana bread

L’avvento non è solo calendario..

Cucina, lavorato, confezionato, atteso, riempito di sorpresine, signore e signori ecco a voi il calendario dell’avvento di quest’anno. E il resto delle celebrazioni…

Calendario d’avvento collaborativo

calendario d'avvento fai-da-teNello spirito del “COME vale più del COSA” quest’anno il calendario d’avvento è stato collaborativo…un po per creare suspance… un po’ per reale bisogno d’aiuto, un po’ perchè il fare è sempre meglio che il parlare…