24 novembre: giornata del non acquisto

Scritto il 23 novembre 2012

non comprare

Adbusters.org, è un collettivo americano di attivisti nel mondo dell’ambientalismo e della cittadinanza attiva. Gli stessi che organizzano il turn off tv weekend ovvero il fine settimana dedicato a sensibilizzare le persone a spegnere la tv e spendere meglio il loro tempo.

Ogni anno organizzano il  Buy nothing day (seguito dal Buy Nothing Christmas) una giornata di astensione dal consumo. L’evento ha assunto ormai dimensioni gigantesche: vi partecipano 65 paesi nel mondo, che hanno capito il senso profondo di questa iniziativa: ispirare i cittadini ad una vita più semplice, meno schiava dell’acquisto e del consumo.

Anche perchè non abbiamo più scelta: o rinunciamo a comprare o rinunciamo al nostro pianeta!!

Non a caso il giorno-del-non-acquisto si svolge proprio il primo sabato di grandi acquisti natalizi ovvero il 24 novembre 2012 ed ottiene in tutto il mondo (tranne forse che in Italia e in Burkina Faso) una copertura mediatica eccezionale anche in vista di una possibile sensibilizzazione del pubblico sulle possibilità di acquisti di prodotti verdi, autoprodotti e in generale alternativi al consumo di massa.

Insomma, non comprate, ma se proprio dovete comprate bene (verde, bio, sostenibile, fair trade, ecc).

A proposito per chi non lo conosce guardatevi Etsy, una specie di ebay dove tutti i venditori sono privati cittadini, artigiani, fanatici del fatto-in-casa, che mettono in vendita le loro produzioni artigianali.

Per approfondire su vivere semplice:

Resistete (agli acquisti compulsivi di Natale)

Io non compro

Disintossicati dalla tv

Per approfondire sul bnd:

Adbuster Hai dei dubbi? Guarda questo video.

Leggi altri articoli della categoria Semplificare

5 Commenti per questo post

  1. Heidi ha scritto:

    Parteciperò con grande entusiasmo!
    Ho anche letto “io non compro” anche se, come al solito, mi è sembrato un po’ privo di contenuti a parte la maniacale descrizione delle frustrazioni provate dall’autrice…devo dire che mi ha però aiutata ad entrare nella mentalità e nello stile di vita americano….assurdo!
    Devo segnalare il completo saggio di Tom Hodgkinson (fanatico dell’ozio creativo)“Libertà come stile di vita” che rimane il mio libro preferito in quanto a stile di vita e verità da poter applicare al quotidiano ed è un libro che anche se si acquista durante il buy nothing day…come si dice a Roma “non farebbe un soldo di danno”!
    Baci!

  2. Enikő ha scritto:

    Io ci sto – con grande entusiasmo.

  3. estrellazul ha scritto:

    mi fai ridere con il commento sull’Italia !!! io quest’anno regalo a tutti stelle di carta colorate con la scala di goethe, da appendere alle finestre per colorare il cielo; invece questo fine settimana preparo il calendario dell’avvento come descrive il magico libro della Cooper&C. No faccio a tempo a scrivere un post per il lavoro, ma per venir a trovare le amiche, lo trovo, quindi un gran bacio ai bambini !!!!!

  4. chiara ha scritto:

    I biglitti per il museo non valgono vero?
    I bambini aspettano di vedere la mostra di Magritte questo sabato, non rinuncerebbero mai per nessun attivista al mondo, all’uomo col cappello che appare sui manifesti!
    Ho visto il video che hai suggerito.
    Bello semplice e diretto.
    Mi trova d’accordo e tante cose che suggerisce come: il non seguire le mode, il fai da te, il riciclo di cose usate, noi già le seguiamo, ma servirà?

  5. Jesoo ha scritto:

    Compro più il giorno prima e chissenefrega.. Quanto sono ipocrite e inutili queste americanate

Commenta questo post