Il segreto (The Segret) - Vivere semplice

Il segreto (The Segret)

L’acqua, il sole, il sorriso, l’amicizia, la gioia, il calore umano, il calore non umano (come il fuoco e la lana sulla pelle), la luce, le nuvole che ci danno un po’ di ombra dopo un’estate caldissima, la pioggia che bagna le nostre piante stremate, chiaccherare con le amiche… ecco una lista improvvisata di cose gratis indispensabili alla vita…

Non posso dirvelo apertamente ma ho trovato qualcosa che ha nettamente cambiato la mia percezione dell’essere qui in Svizzera, del perchè e del percome.
E’ una cosa “molto nel mio stile” ovvero semplice e spregiudicata. E’ gratis, è per tutti ma solo per chi la vuole veramente.
E’ un’intuizione che non proviene da me ma mi sembra veramente molto sensata e mi ha dato un punto di vista inedito sul quale riflettere e lavorare nei prossimi tempi.

Scusate se faccio la vaga ma questo vuole essere un piccolo rebus, un indovinello ad uso di chi è pronto per decifrarlo, dedicato a chi, conoscendomi, non ha il dubbio che sia una matta e a chi, non conoscendomi ha intenzione di fidarsi, per una volta.

Una domanda per la decodifica del rebus è: sapete che cosa ci differenzia maggiormente dai bambini?

g26m1.jpg

g28m.jpg

Dite la vostra ed io dirò la mia. E un grazie a Nicoletta per il suggerimento.

Leggi altri articoli della categoria Genitori + Famiglia

Originariamente scritto il 14 settembre 2008

12 Commenti per questo post

  1. chiara ha scritto:

    Ecco lo sapevo, sono la prima a rispondere e non so cosa dire….acc..!!
    Il problema è che ha detta di un mio bimbo, purtroppo, io non mi distinguo molto dai bambini! Se tu mi spieghi prima come diventare una 36enne, allora dopo, con sensatezza rispondo al tuo rebus!
    Sono contenta che tu abbia trovato una buona ispirazione, seguila la risposta la sai già!
    La mia è stata quella di mettere a nudo la realtà e le persone, scartarle come caramelle di ogni falsità e inutilità e di scuse…troppo lungo un’altra volta eh?

  2. mikka ha scritto:

    ciao, che domanda intrigrante la tua.. Guardando i miei figli (una 7 anni e l’altro 6) nella loro quotidianità ho scoperto che tramite loro vedevo la vita in modo diverso più vera e sorprendente. Erano loro i miei “maestri”. Ritornando alla tua domanda io penso che i bambini abbiano ancora la “magia” di stupirsi e di meravigliarsi di fronte a una cosa che magari noi adulti, nella nostra frenetica vita, nemmeno notiamo. L’altro giorno per fare un esempio stavo sbattendo un tappeto e ad un certo punto sento i miei figli che mi chiamano tutti agitati… praticamente in controluce la polvere del tappeto si era alzata e sembrava tante piccole lucine. Loro si sono messi a danzare pensando che quella fosse la magia di una fata e io… mi sono seduta a guardali… ancora una volta mi hanno stupito.
    ciao mikka

  3. Christina ha scritto:

    così di istinto rispondo dicendo che secondo me è il fatto che i bambini non hanno un fine. non pensano al perché delle cose. le fanno e basta e se le godono. il mondo è loro. non chiedono il permesso per prenderselo. loro a differenza di noi, sono qui ed ora. noi sempre a pensare a cosa dovremo fare o a cosa abbiamo fatto.

  4. paola ha scritto:

    I bambini vivono totalmente nel presente, non appesantendo le loro azioni né di ricordi né di aspettative. Portano il candore di chi non media intellettualmente le esperienze della vita. Soprattutto portano meraviglia negli occhi, innocenza nel cuore e coraggio nelle mani.

  5. nadia ha scritto:

    Ciao, noi (gli adulti) siamo più complicati, pensiamo troppo e razionalizziamo molto. I bambini sono semplici e spensierati. Più istintivi e più “easy”. Contengono la leggerezza ma nello stesso tempo la pienezza della vita.

  6. Uva ha scritto:

    Non penso proprio di indovinare, eh, però la butto lì lo stesso. Lo zio del mio moroso vive in Svizzera e nel suo comune danno gratis dei piccoli appezzamenti di terra da coltivare a chi ne fa richiesta (qualcosa del genere).
    Però non penso che stai per metterti a coltivare! Ad inizio autunno, poi!
    Intanto vi mando un grande in bocca al lupo per questa nuova avventura (non l’avevo ancora fatto).
    Uva

  7. claudia ha scritto:

    Adesso sono troppo curiosa…

  8. viola79 ha scritto:

    è da poco che giro per questo sito (l’ho scoperto per caso… in un momento di sconforto e di voglia di “semplificare” le cose… ho digitato “semplice” su google…. ed eccovi qua!)… comunque non saprei dare una risposta, probabilmente sono troppo “intossicata” dal casino e dalla routine, ma sono interessata! torno ora a casa dopo una giornata di lavoro, con tante cose da fare, tanti pensieri negativi per la testa… e sono curiosa di leggere i vostri punti di vista!

  9. Chiara ha scritto:

    Io ancora non ho figli…però ricordo la magia di quando ero bambina… la magia di scoprire il mondo, sperimentando senza preconcetti o istruzioni il come fare..fantasticando… fantasticando ad esempio con una matita tra le mani…facendo finta che fosse una bacchetta magica…o attaccandoci con lo scotch lunghe strisce di carta igienica e ballando per tutta casa..come se fosse un nastro ed io una ballerina di ginnastica ritmica.. ed ora..ora quasi quasi mi è venuta voglia di rifarlo… 😛

  10. ceci ha scritto:

    sabri, ma io adesso come faccio a dormire stanotte? dai dai un aiutino in più!!!! ho scrutatao con fare sospetto le mie figlie alla ricerca di una risposta, loro mi hanno guardata malissimo e io mi sono infinitamente incartata in miriadi di supposizioni però…ho imparato da Maia a insistere con infinita perizia: dai dai dai qualche siggerimento in più!!!!(potrei continuare per ore)

  11. barbara ha scritto:

    I bambini sono IMMERSI nella vita! Baci Babe

  12. maurizio ha scritto:

    La Gioia, senza dubbio.

Commenta questo post