Io ho tempo - Vivere semplice

Io ho tempo

sa1.jpg

Invito un’amica a prendere il te (dopo averle telefonato 3 o 4 volte e averla quasi pregata di venire), lei arriva trafelata, con piu di mezz’ora di ritardo e un sorriso di scuse grande come una casa. E’ sicuro che le fa piacere quanto me vederci, ma per arrivare fin qui a fatto le corse, i salti mortali, i passi da gigante.
Tiro fuori una torta al cioccolato (che dovrei smettere di fare cosi spesso visto che sto drammaticamente ingrassando) e lei mi dice: “ma dove lo trovi il tempo per fare anche una torta...”

sa2.jpg

In effetti mi guardo intorno e vedo: una casa abbastanza in ordine, la lavatrice che lava i panni, sul gas una pentola che cuoce gli spinaci di braccio di ferro che arrivano il mercoledi con il cassettone di zolle.it,  i letti fatti e anche il grazioso copriletto di velluto che tutte le mattine quando lo metto mi immagino di vivere in una carovana di hippies americani in giro per il mondo…

sa3.jpg

Avanza il tempo per allattare, lavoricchiare al computer, fare vari progetti di cucito e maglia, leggere un libro stupendo sulla dignità del bambino di cui vi parlerò presto, e fare le torte. Quando arrivano i bambini da scuola ho anche il tempo di portarli quasi tutti i giorni a villa panphili; una bella passeggiata non puo’ farci male, mi dico.

sa4.jpg

Allora perchè ho tutto questo tempo? Io ho tempo  per tutto e me ne avanza. Ho tempo per tutti, sono sempre disponibile, posso fare questo e anche quello, uscire, stare in casa, tornare ed essere in tempo per la cena, mettere i bambini a letto alle 7.30 e poi la serata e’ lunga, ho tempo per stare con andrea a vederci un film o per qualsiasi altra cosa. Ho anche un sacco di tempo per dormire, e me lo godo, dormire è stupendo.

Credo che non mi sia mai successo in vita mia (specialmente in questi ultimi anni) di aver detto a un’amica che mi invitava a far qualcosa insieme, “scusa non ho tempo“. Ma come è possibile?

sa6.jpg

Il tempo è una questione mentale, il tempo in realtà non è un dato oggettivo. A Ginevra ne avevo cosi tanto che mi annoiavo a morte, mi deprimevo proprio. Qui a Roma la vita è sicuramente più caotica e concitata, ma il tempo c’e’ sempre. Forse perchè evito di fare tante cose che non mi sembrano proprio importanti:
1. shopping per i saldi
2. guardare la tv
3. portare i figli a fare nuoto/inglese/calcetto/danza
5. discutere con le persone su quello che è giusto o sbagliato
6. spettegolare/parlare al telefono/invidiare gli altri/arrabbiarmi con chi mi fa qualcosa di male/
7. e cos’altro hanno da fare le persone tanto impegnate?

Capisco chi lavora tutti i giorni (come ho sempre fatto anche io  fino all’anno scorso) ma gli altri, come fanno a non avere il tempo? Si accettano suggerimenti.

Leggi altri articoli della categoria Ritmo della vita

Originariamente scritto il 18 gennaio 2010

32 Commenti per questo post

  1. simo ha scritto:

    sono la prima a commentare! Sabri, come sai, non sto lavorando neanche io anche se tra poco ricomincio……e ti dico che anche io ho un sacco di tempo…dipende da come uno lo impiega! Chi dice di non aver tempo e non lavora, senza dubbio è strano!

  2. ITmom ha scritto:

    non hanno tempo perché lo passano a lamentarsi di quante cose hanno da fare e di quanto siano indaffarate… almeno a me capita sempre più spesso di incontrare persone così, che evito accuratamente, adesso che le consoco..

  3. mammanatura ha scritto:

    Io mi faccio la domanda contraria e neppure io so dare la risposta anche perchè io neppure vedo la tv, io neppure faccio shopping o parlo al telefono ecc…Ma che ne faccio del tempo???arrivo a fine giornata stanchissima e mi sembra di non aver concluso nulla!!
    Forse è una questione di organizzazione, di valuare le priorità?!
    Ma bando alle ciance tu sei bellissima in queste foto, ma il piccolo…è spettacolare!!

  4. chiara ha scritto:

    Io penso che la chiave sia proprio il lavoro….perchè proprio non so come faccia una persona a lavorare, fare la mamma e la casalinga e farlo bene nel senso di farlo con piacere e rilassatezza….è una coperta troppo corta!| O la tiri di quà o la tiri di là, qualcosa resta fuori!
    Per chi non lavora penso che sia tutta un’altra musica allora si che si può parlare di priorità..

  5. Wonderland ha scritto:

    MA come? io con UNA figlia neonata a volte non trovavo il tempo di lavarmi i capelli!!!! Superpoteri??? Sprecherò un attimo del mio tempo per invidiare qualcuno: teeee!

  6. Stefania ha scritto:

    Devo dire che anche io sono d’accordo con te… Io lavoro ma comunque il tempo lo trovo … ho tempo per fare passeggiate ,dipingere , fare il pane … leggere… il tempo si dilata se vogliamo e si restringe se lo lasciamo fare… anche io taglio su cose inutili … aggungerei anche alla tua lista che condivido …ore di attesa dalla parrucchiera per tagli ogni settimana con colorazioni varie e le unghie applicate fatte dall’ estetista che richiedono almeno due ore… se si vuol buttare via il tempo della nostra vita lo si può fare così …un abbraccio a te e a tutta la famiglia …ciao!

  7. Fulvio ha scritto:

    Il tempo è sempre poco perché semplicemente ci dimentichiamo di dare valore al tempo e allora vola via. Indignato.
    Tu sei consapevole in ogni momento della tua vita e questo non può fare altro che allargare il tuo tempo. Il fatto che una persona dica di non avere tempo è legato alla mancanza di armonia – intesa proprio in senso musicale – con cui vive i suoi minuti, le sue giornate. Grazie per questo tuo sito davvero indimenticabile

  8. roberta ha scritto:

    però chiacchierare al telefono no, non lo sento un tempo perso…poi è anche una questione di priorità:una mia amica ha la casa immacolata ma mangia scatolette, la mia casa è un casino ma faccio il pane, mangio bene,sono cose che reputo più importanti.Comunque tutte queste cose che fai tu, non riesco proprio a farle, ci penserò su.Ma i bambini a che ora tornano a casa?

  9. smile1510 ha scritto:

    io non ho tempo per … andare dalla parrucchiera!!! se fosse per me potrebbero anche aprire i negozi 1 max 2 volte all’annno!! comunque anche a me, e io mi ritengo che di cose ne faccio poche poche, chiedono costantemente come faccio a fare questo e quello (biscotti, dipingere, fare biglietti d’auguri, leggere, leggere, leggere), insomma volendo uno il tempo lo trova. ah, dimenticavo, lavoro…
    Sabri, sei sempre più bella e Emilio è un amore (senza nulla togliere ai fratelloni, ovvio!)
    un abbraccio Smile

  10. Cinzia ha scritto:

    Questo tuo post ha fatto suonare un campanello dentro me…mamma di due bimbi a tempo pieno, sempre in ritardo…hai toccato il punto! Il tempo è una questione di percezione personale, quindi so\’ cosa devo fare ora…grazie!

  11. Heidi ha scritto:

    Potrei essere d\’accordo, ma in questo momento in cui facciamo i salti mortali per gestire lavoro/scuola/lavoro con una sola macchina…il tempo non ce l\’ho proprio!!!
    La casa è un \"bailame\" (si dice così?) ma ho deciso di chiudere gli occhi e invitare le amichette di Olivia a casa, di fare il ciambellone, leggere le riviste e i libri che mi piacciono.
    Poi quando la situazione si ristabilirà allora potrò badare anche al disordine che regna…
    p.s. Per la questione saldi ho in parte risolto, visto che di solito prima di comprare qualcosa mi dico \"aspetto i saldi\" e poi quando arrivano i saldi non ho voglia di buttarmi nel delirio, ho delegato mia mamma e mia sorella (che porta la mia stessa taglia) e ha funzionato!!
    Baci

  12. Mamma C ha scritto:

    Mi fermo sulle tue parole a riflettere sul valore del mio tempo libero. Grazie di cuore 🙂

  13. Mamma F ha scritto:

    …il downshifting sociale dopo quello lavorativo?
    sei bellissima davvero (mi unisco al coro di mamme e non) e tuo figlio è infinitamente tenero.

  14. Daniela B. ha scritto:

    Anche io in questi giorni mi sto accorgendo di avere tanto, tantissimo, anzi troppo tempo…!ed é noioso x me!quasi qausi preferirei avere MENO TEMPO!
    e neanche io capisco le amiche che non hanno mai tempo, quelle che per vederle devi organizzare un mese prima e implorare quasi..valle a capire!

  15. Alessandra ha scritto:

    Ciao, ti leggo spesso e apprezzo il tuo invito a rallentare… Credo che il fatto di non avere tempo, o almeno di affermarlo, sia una moda. Ormai che tu sia casalinga o che tu abbia un lavoro sembri più interessante se dici di non avere tempo. La sensazione di non avere tempo può anche essere reale, ma allora vuol dire sei troppo ansiosa in tutto quello che fai. Io lavoro, ma cerco di eliminare tutto quello che ritengo superfluo (..anche il parrucchiere!), di dedicarmi con calma alle mie figlie e di dare la precedenza alle cose e alle persone che mi fanno stare bene (quando posso scegliere).

  16. Palmy ha scritto:

    Io adoro il tempo che mi lascia il mio lavoro di insegnante, non lo impiego davanti alla TV o a fare compere, la lezione di danza di mia figlia è al piano terra del mio stesso condominio, leggo, navigo su Internet, veglio su mia figlia che fa i compiti… ti ringrazio per avermi fatto accorgere di tutto ciò, a cui in effetti non avevo pensato bene.

  17. Beatrice ha scritto:

    il tempo ed io …una lotta infinita..in realtà forse non è il tempo ma l\’energia che manca…l\’energia e il buon umore che non ti fanno spegnere davanti alla tv, che ti fanno rimettere in ordine e fare cose utili e buone, quando sono giù non ho energia e o faccio TROPPE cose (ma mai quelle che vorrei veramente fare!) oppure un bel niente e intanto il tempo passa..sicuramente è uno stato mentale…sai cosa mi sta aiutando? un planner gigante attaccato alla parete dove metto dei post it per programmare le cose da fare iniziando con un post it al giorno e quando ho fatto quello che c\’è scritto lo tolgo…sta funzionando mi sento meglio, soddisfatta invece che in colpa per non aver fatto le altre 10 cose, e non ho preteso da me troppo…lavoro 8 ore e ho una bimba di un anno e mezzo…ma come vorrei lavorare part time o non lavorare affatto e dedicarmi di più alla casa, a Stella, al pane, ai biscotti, alle passeggiate nel verde (anche se a milano è difficile), alle lenzuola pulite, a leggere, a inventare giochi, a imparare a cucire…e quant\’altro…ma soprattutto a imparare a rilassarmi fare meno ma farlo bene e sentirmi soddisfatta di me stessa e non in lotta con il tempo e i doveri!…un passo alla volta anzi un post it alla volta e ce la farò!! grazie per questo sito positivo siete la luce in fondo al tunnel! Bea

  18. valentina maia jan yari ha scritto:

    La differente percezione dello scorrere del tempo e\’ l\’argomento della mia tesi di dottorato… che da quando ho avuto il terzo figlio non sono piu\’ riuscita a finire eh eh eh!
    Anche se non porto i bambini a nuoto e non guardo la tv eh eh eh… un bacio

  19. Federica ha scritto:

    Io non ho tempo e credo che averne sia una questione di serenità, intelligenza e organizzazione. Sull’organizzazione ci sto lavorando e forse anche un pochino sulla serenità. L’intelligenza beh, non credo sia solo un fatto costituzionale, è un concetto complesso e probabilmente anche lì si può far qualcosa. Forse però è anche un fatto di fortuna, chissà…
    Comunque sia, non mi do per vinta… lavori in corso!
    Mi hai dato nuovi stimoli e suggestioni, il mio cuore e il mio cervello sono in fermento, grazie…

  20. StefaniaB ha scritto:

    Anch’io spesso mi trovo ad esclamare non ho tempo,ma poi mi rendo conto che molto dipende da quanto uno ha affinato “l’arte” di riempirselo… imparare a dare priorità, a dire no, a delegare perchè in effetti spesso si fanno cose per inerzia e non perchè davvero le desideriamo o sono essenziali.
    Grazie della riflessione, è un bene trovare il tempo di riflettere 🙂
    una radiosa giornata
    StefiB

  21. federica ha scritto:

    complimenti e grazie per i tuoi utili suggerimenti che cerco di mettere in pratica.
    (la tv non la guardo da mesi ormai . . . e stiamo meglio)
    però mi associo un pochino a Chiara, nel pensare che se non si lavora (e intendo un lavoro fuori casa, non il gran lavoro di mamma-casalinga etc..) si ha certamente “più tempo” per torte e simili.
    Un pò come era la donna/mamma una volta, che curava la famiglia e si dedicava interamente.
    Adesso non è più così (per la stragrande maggioranza intendo) ma in parte lo abbiamo voluto noi, o meglio qualcuno prima di noi.
    Riflettiamo.

  22. estrellazul ha scritto:

    io posso parlare per me…. da quando lavoro, dico di non aver tempo per molte cose, ma in realtà trovo sempre il tempo per tutto ciò di cui ho veramente voglia, il problema è che a seconda del contesto e del tempo, cambiano le mie priorità e in questi mesi, la mia priorità era imparare di nuovo molte cose nel campo in cui sto lavorando, mentre da poco sto ritornando alla mia famiglia. Come sempre fai riflettere, garzie, è un dono prezioso !!!

  23. Lanterna ha scritto:

    Anch’io in questi giorni facevo riflessioni simili. Certo casa mia non è in ordine e il copriletto di velluto sarebbe già stato ridotto a brandelli pelosi, ma sia io che mio marito lavoriamo, abbiamo degli hobbies, eppure il tempo per un amico, uno spettacolo o qualcosa di bello c’è sempre.
    A volte la cosa che rende il tutto difficile è la logistica, l’incastro dei miei tempi con quelli degli altri (tipo: io sono libera dalle 16.30, una mia amica è libera fino alle 16.30, quindi resta solo il weekend o il venerdì pomeriggio che per me è libero).
    Ma, in generale, non posso proprio lamentarmi 😉

  24. Gabbi ha scritto:

    questa estate non sono stata molto bene e tra una visita e l\’altra sono rimesta a casa per ben 4 mesi. Quattro mesi meravigliosi! Al di là dei problemi di salute avevo il tempo di essere madre, moglie, amica, vicina di casa… io! 24 ore su 24. L\’insonnia mi ha dato l\’opportunità di esplorare nuovi mondi ed ecco che ho scoperto il cucito, il computer, ho aperto un mio blog, ho imparato ad usare il forno di casa, spiaggia al mattino presto, parco giochi al pomeriggio, pic nic in spiaggia al tramonto, bosco d\’estate… pochissima tv, casa e giardino accoglienti… mai annoiata, mai stressata, stanca a volte (i miei ometti sono sempre dei bambini…) … ora no… non arrivo mai, sempre di fretta perchè \"devo andare al lavoro\"… vado avanti a priorità, sono settimane che non tocco ago e filo, sono stanca… ma continuo ad incastrare un\’oretta in spiaggia dopo la scuola se non c\’è troppo vento o se non piove, ciambellone una tantum, amichetti di scuola per merenda magari nel giorno di riposo , mercatino rionale un venerdì mattina su sei ..e proprio non capisco chi mi continua a ripetere: \" almeno tu lavori, la giornata ti passa, io a casa mi annoio da morire…\" Potendo scegliere io starei a casa. Ad accompagnare tutti giorni i miei figli a scuola, ad accogliere tutte le sere mio marito con un sorriso e non con un veloce \" la cena è nel forno, i bambini devono ancora cenare, sì ti squillo quando arrivo, domani devo andare a comprare un quaderno…\" sull\’uscio di casa…
    E nonostante tutto anche io mi sento di dire IO HO TEMPO. Anche lavorando.

  25. simo ha scritto:

    il tempo è un lusso. ci sono donne che lavorano, anche se part time, e magari nel tempo “libero” devono occuparsi di parenti o genitori anziani. ci sono donne che non hanno un copagno su cui contare e non possono permettersi il lusso di non lavorare. ci sono donne la cui professione non concede il part time o il freelance. ci sono donne che semplicemente non hanno il lusso di poter avere una vita semplice, che tra lavoro e casa capita che davvero non abbiano tempo. ci sono donne per cui non è tutto a portata di mano, che devono viaggiare anche un’ora per andare a lavorare, che devono viaggiare un’ora in direzione opposta per visitare i genitori anziani e malati. Magari potresti provare a non giudicare le tue amiche che il tempo probabilmente lo devono impiegare in obblighi oltre la loro volontà, magari potresti usare la tua apertura mentale per provare a capire che se una donna non ha tempo non è solo una questione di shopping e tv. capisco tutto, ma almeno tra di noi, proviamo a capirci senza darci sempre addosso!

  26. Lily ha scritto:

    Ciao….ti leggo da un po’…trovo che questo post sul tempo sia bellissimo. Mi ha fatto molto riflettere. Io lavoro (40 ore, ma organizzate in modo da avere ben 4 pome liberi e la domenica), ho un figlio e mi lamento sempre (un po’ da frustrata) di non avere tempo…quando leggo blog come i tuoi in cui fate un sacco di cose (torte…ad esempio) mi “incavolo” perchè non capisco dove trovate il tempo…poi il tuo elenco in fondo è stato illuminante!!! Forse si passa troppo tempo davanti alla tv, troppo in cose inutili e anche in impegni per i bambini che li affaticano e stressano più che altro. Ti ripeto: sei stata proprio…illuminante!

  27. Mamma C ha scritto:

    Ti ho assegnato il premio che ho ricevuto da Smile citandoti tra i miei blog preferiti.spero ti faccia piacere 🙂

  28. mammaDaniela ha scritto:

    Ciao! Volevo dirti che le tue parole hanno fatto bene al mio cuore. Io sono mamma di 2 bimbi e lavoro a tempo pieno (il part-time non me l’hanno concesso), per di piu’ viviamo a Roma…citta super-caotica. Chiaramente io e il tempo siamo sempre in lotta e vince sempre lui ovviamente. tu mi hai fatto riflettere e ho capito che in parte questo e’ anche il frutto di uno schema mentale, di ritmi che uno si impone in automatico senza chiedersi ma mi servono veramente?!

    Grazie per il blog, mi piace molto, sei una bella persona

  29. Irene ha scritto:

    Io ho sempre tempo. Ho due gemelli di 5 anni, ho smesso di lavorare a settembre per scelta, perché mi sono resa conto che iniziavano a sparire troppe cose piacevoli della nostra vita. La mattina ci svegliamo con calma, facciamo colazione e poi li porto a scuola (poco per la verità perché non sono contenta della scuola che fanno!) poi torno a casa e ho tutto il tempo per riordinare e preparare il pranzo e la cena, il pane e la torta! Il pomeriggio è tutto per i miei bimbi, c’è sempre qualcosa da creare e delle volte ospito anche i bimbi di qualche amica che non ha mai tempo!
    La sera alle 8:00 i bimbi vanno a letto, posso ricamare, navigare o leggere e vado sempre a letto felice, consapevole di non aver trascurato nulla.
    I miei figli vanno in piscina, quello si, però di solito è mio marito che li porta perché nuota anche lui. Anche in questo direi che non è tanto importante il fare o meno sport ma il come. Noi abbiamo la fortuna di avere una casa grande, con un giardino e un orto dove i bambini giocano tutto il giorno, si sporcano e vanno in bicicletta. Quando si raccolgono le olive si impigliano nelle reti, quando si fa la vendemmia aiutano a portare le casse dell’uva. Io trovo la mia vita bellissima.
    Fantastico il tuo blog, ci passerò spesso.
    Ciao

  30. Graziano ha scritto:

    @simo
    Il tuo commento e’ meraviglioso, grazie.

    Ecco una sfida per tutti i commentatori che pur lavorando dicono di avere molto tempo libero.

    Scrivete un commento dicendo che lavoro fate e soprattutto con quali orari.

  31. Graziano ha scritto:

    Visto che il mio commento e’ stato cancellato lo riscrivo di nuovo.

    Lancio una sfida.

    Chiedo a tutte le persone qui sopra che hanno commentato che lavorano e hanno tempo da vendere:

    che lavoro fate e da che ora a che ora?

    Il vostro compagno/a lavora?

    Giusto per fare un confronto.

    Ciao.

  32. admin ha scritto:

    per graziano
    >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
    i tuoi commenti non sono stati cancellati. erano solo in coda di approvazione.

Commenta questo post