Fai prendere aria al cervello - Vivere semplice

Fai prendere aria al cervello

Vi ricordate de Utrechtse Fabriek, la fiera di artigianato creativo che c'è stata un paio di settimane fa in Olanda? Ebbene si, ci sono andata con la mia compagna di merende Cristina, valigia vuota e portafogli pieno. 
Diciamo che si è trattato soprattutto di una scusa (quella di andare alla fiera) e molto di più di una vera e propria esigenza: portare un po' a spasso il cervello, alla ricerca di ispirazioni per iniziare il nuovo anno cariche di energia. 

L'ispirazione è fondamentale per avere una vita soddisfacente, l'ispirazione puo' provenire da tante direzioni però ha una caratteristica fondamentale: occorre volerla. L'ispirazione non viene se non sei pronta ad accoglierla. E per essere pronti bisogna creare uno spazio. 

 

Si lo so il mio è un atteggiamento snob: ho bisogno di ispirazioni perchè l'immaginario che vivo tutti i giorni finisce per annoiarmi (e tutta l'ispirazione che traggo dai blog e dalle immagini che vedo su internet non mi basta.. anche se poi trovi cose come queste e ti accontenti di startene seduto alla scrivania).

La stessa grafica dei cartelloni stradali, la stessa pietosa cartellonistica pubblicitaria, gli stessi sfigati arredamenti dei negozi, tutti uguali, senza un'idea, una soluzione mai vista…Il fatto è che amo Roma da morire ma la odio anche, perchè è un po' cafona e priva del minimo senso dell'estetica (per fortuna poi ci sono le chiese, i palazzi storici, i cortili e il resto).

Ad Amsterdam notavamo che sono tutti belli: i signori che vanno al mercato in bicicletta con la paglietta anni 50 e la camicia di lino, il giornale sotto al braccio e la cesta di vimini da cui spunta il sedano (dove sono le telecamere? che film stanno girando?), le ragazze alla moda sedute sulle loro biciclette altissime rigorosamente vintage, i bar dove è in vendita anche la sedia anni 30 su cui sei seduta e l'orologio appeso al muro… insomma ossigeno per il cervello…

C'era poi un'altra scusa da prendere al volo, andare a trovare Jaromil, vecchio amico che non vedevo dai tempi dell'India (quando si era presentato alla porta della nostra capanna con i suoi dreadlock che sembrava un sadu invece era solo il mio amico di pescara). Beh, Jaromil vive da più di 10 anni ad Amsterdam e non ero ancora andata a trovarlo. La sua casa è degna di una rivista d'arredamento, la sua compagna Debra californiana trapiantata in Olanda ha un blog di cucina militante, è una seguace del raw food e mi ha mandato a casa rifornita di una coltura di kefir che ho illegalmente importato in Italia. Con loro abbiamo passato del tempo divertente, Debra ci ha anche portato a visitare un orto urbano, ricavato nel giardino di una ex stazione di pompieri abbandonata ed ora data in gestione ad un gruppo di artisti… insomma tutto molto affascinante per me (un po' meno per la mia amica che il raw food proprio non le va giu! ora che ci penso non l'ho mai fatto un post sul crudismo…)

Girare per Amsterdam in bicicletta con il mento a penzoloni a guardare le vetrine, le persone, i canali, i mercati, odorare gli odori, riempirsi gli occhi di tutto …. grafica spaziale, colori nuovi, mi è venuta voglia di venire a vivere qui..

E poi c'è stato il mercatino, tanti piccoli produttori olandesi che non avrei mai occasione di vedere in Italia,  che vendevano artigianato per bambini, design, buone idee da copiare e ispirazione, tanta ispirazione per la mia sartoria imperfetta (che latita un po' per mancanza di tempo).

Mi spiace le foto non sono un gran che perchè la mia meravigliosa nikon è in riparazione…

Leggi altri articoli della categoria Fonti di ispirazione

Originariamente scritto il 24 settembre 2011

6 Commenti per questo post

  1. Lorenza ha scritto:

    Che voglia … staccare la spina da questi anni bellissimi ma avidi di tempo per il mio cervello, tempi scanditi dai bisogni degli … altri aria per il cervello, vedere cose belle, fuori dall'ordinario, dai soliti panorami, con le amiche … è che non so tu, forse tu sì, ma faccio fatica a trovare tra le mie amiche qualcuna che veramente mi capisca fino in fondo in queste mie voglie ….

  2. Elisa ha scritto:

    E' vero a volte si ha proprio bisogno di "cambiare aria" ed anche io, andando spesso a fare le vacanze con la famiglia all'estero, ho avuto la tua stessa impressione e cioè trovare intorno a me più "bellezza". Mi sembrano anche le persone più belle fisicamente, mentre, in giro per Roma spesso trovi certe facce non dico brutte ma un pò "abbrutite", trascurate, trasandate o l'esatto opposto e cioè "in tiro" e questo mi dispiace perchè amo Roma e a parte i monumenti, le chiese ecc ecc che sono magnifiche, sembra che ci si stia abituando al brutto e allo sporco.

  3. ele ha scritto:

    cara sabrina, io sostengo da sempre l'istituzionalizzazione del viaggio annuale con la/le amica/che. Ho la tua stessa visione del tema e le tue stesse esigenze (del mio ultimo viaggio "ossigenante" ne ho parlato in termini molto simili ai tuoi qui http://cremacatalana-romana.blogspot.com/2011/05/la-bolla-daria.html).
    Tanto che già mi ossigena il cervello iniziare a programmare quello del prossimo anno!!

  4. cristina ha scritto:

    In effetti il crudo non mi piace proprio!!!!

  5. chiara ha scritto:

    Sì hai ragione a volte serve davvero un pò d'aria per il cervello.
    Per questo con Marco abbiamo deciso che se dobbiamo spendere per qualcosa non saranno i cosidetti beni di lusso, o la casa o altro se non la possibilità di viaggiare.
    Viaggiare all'avventura , perchè così è con tre figli, quali abbiamo noi.
    Low cost, ma con energia e entusiasmo da vendere.
    A proposito di mercatini ti segnalo un mercatino 100% artiginale a cui partecipo anche io come espositore "Il circo dell pulci" è itinerante presente sia Roma che Milano che Firenze.

  6. Samoa ha scritto:

    ..ti leggo sempre ma è il mio primo commento: anche tu ispiri molto!
    Ed io attendo il tuo post sul crudismo..perchè anche io lo sto scoprendo e più ne sento meglio è..inoltre se volessi spacciare un pò di fermenti in Liguria io li accetterei volentieri..
    Grazie di ogni tuo post.
    Samoa

Commenta questo post