Ma è d'epoca? - Vivere semplice

Ma è d’epoca?

mahar.jpg

Oggi ho scoperto tutto un altro “ambiente” online, quello del vintage craft ovvero giocattoli, abbigliamento, interior design tutto rigorosamente old style, come si dice in italiano… d’epoca, d’annata… ci sarà ben una parola no?

La grafica è stupenda, lo stile è molto più affascinante di quello dei moderni designer che fanno forme sempre più prive d’anima e di calore…
Si, confesso. Da un pezzo mi sono disinnamorata del modern, scivolando sempre più drasticamente sull’age.

Anche la casa che sto cercando dovrebbe essere d’epoca, ora che ci penso meglio… e se guardo i prezzi delle case d’epoca sul porta portese mi accorgo che i miei gusti non sono affatto fuori moda, anzi fin troppo!!!

robot120.jpgMa il motivo per cui trovo interessante il connubio vintage + bambini è perchè essenzialmente in passato si aveva decisamente ospic.jpgpiù gusto nel vestirli e nei giochi che gli venivano proposti.
Guardate Oliver + s. Loro sono due amiche di New York laureate al Fashion Intitute of Technology , una di loro insegna cucito e tiene uno stilosissimo blog che si chiama disdressed. Insieme hanno dato vita a Oliver + s un sito geniale che vende pattern, ovvero modelli per cucirsi in casa i vestitini per i propri figli, ispirandosi ai vestiti di 50 anni fa.

 

Ad un certo punto ricordo di aver visto un post dedicato all’argomento del vintage webdesign su uno dei miei siti di riferimento webdesignerwall.com che traeva a sua volta ispirazione da una serie di foto d’epoca messe online su Flickr. Mi era sembrata un’ottima ispirazione, per palati affamati del design come il mio…

Ma per rimanere sempre in tema – chicche vintage trovate su flickr – vi segnalo un gruppo dal titolo “Vintage Children books” dove tutti i fanatici di libri e di illustrazione d’epoca per bambini si scatenano nel condividere foto da tutto il mondo. E’ un pozzo senza fondo di ispirazione… occorre avere un account flickr e iscriversi al gruppo.

 

A volte mi chiedo: ma serviva proprio la Pimpa?

Leggi altri articoli della categoria Persone che fanno, Ritmo della vita, Sartoria

Originariamente scritto il 13 maggio 2008

11 Commenti per questo post

  1. simo ha scritto:

    oppure il pallosissimo winnie the poo???neanche so come si scrive tanto non mi piace!

  2. claudia ha scritto:

    Grazie per questi links.

    Per creare modelli di vestiti per i miei bambini, io uso come base il libro “La tecnica dei modelli, neonato-bambino”, di A. Donnanno. Il libro è abbastanza recente ma i modelli sono molto vintage. Ho pensato che potesse interessarti…

  3. MamaShift ha scritto:

    Anch’io ho comminciato a voler imparare a cucire per poter comprare tutti i “vintage patterns” che trovo. Avevo trovato a Parigi un pigiama proprio bellino per la piccola, un tip di pigiama che non si trova proprio piu, ma era troppo caro, io che compro quasi tutto usato.

    E da me che hai trovato questo gruppo Flickr? Se non, e buffo che anche tu l’hai trovato.

    Grazie per il link a Disdressed.

  4. Francesca ha scritto:

    Beh, comunque Winnie (che odio e che da bambina non conoscevo…) è del 1966 e la Pimpa (che adoro e che adoravo sul Corriere dei Piccoli) è del 1974…
    Oliver+s è mooooolto carino, peccato ci sia 1 solo pattern da maschietti. E a proposito di cucito, ho visto giusto oggi un link per un grembiule bellissimo che se ritrovo posto qui. So che apprezzerete!

  5. Uva ha scritto:

    Ciao!
    Oddio! Continuo a sentirmi legata a te da un filo di coincidenze, come dicevo nel mio blog. Ieri sera infatti sono andata a caccia di modelli vintage (per me però) sull’antichissima “Eniclopedia della donna” e volevo farne un post. Se trovo qualcosa di carino lo posto (per ora poco o niente, eh, ma sono 20 volumi).
    ciao!!!

  6. Francesca ha scritto:

    Ecco il link dei grembiuli – l’ultimo è adorabile…
    http://happythings.typepad.com/happythings/2006/10/aprons_on_the_b.html

  7. Carmela ha scritto:

    Ciao Sabrina, sono due ore che leggo nei tuoi siti e trovo che sei simpaticissima. io sono della provincia di milano,peccato, mi sarebbe piaciuto conoscerti.
    Io gestisco solo 4 siti, tre miei e uno dell’associazione cult. di cui faccio parte.
    Verrò a trovarti spesso.
    Ciao a tutte.
    Carmela
    http://www.donnafantasy.it
    http://www.riciclando.it
    http://www.manidarte.splinder.it
    http://www.giocore.it

  8. Christina ha scritto:

    Sabri
    sei un pozzo senza fondo!!!

  9. sara ha scritto:

    Ciao Sabrina, come ben sai anche io sono alla continua ricerca di vecchi modelli che magari reinterpreto per il mio negozio, sono daccordo che ” come una volta..” è tutta un’altra cosa!
    Riguardo ai grembiulini, che segnalava francesca, l’iltimo modello è quello che ho realizzato per Ninnào!

  10. mariaclaudia ha scritto:

    Ciao!!
    una nota veloce, per segnalare i bellissimi modelli di Astrid Le Provost:
    http://citronille.free.fr/index2.htm
    Sabrina, se vuoi possiamo fare un ordine insieme e poi ci scambiamo i modelli !!

  11. mariaclaudia ha scritto:

    ah, dimenticavo, il libro di cui ti ho parlato è proprio quello segnalato nel sito, tiro giù il modello che mi serve e te lo presto la prossima volta che ci vediamo

Commenta questo post