Un innamoramento al giorno - Vivere semplice

Un innamoramento al giorno

Lei è hanna. Oggi mi sono innamorata del suo blog manteli. Ne avevo gia parlato qui un sacco di tempo fa ma oggi mi e’ tornata in mente suggeritami da liivian che ora ha superato anche la mitica soulemama, nella mia lista di preferenze. Poi c’è anche mieke willems e un fantastico aggregatore di notizie provenienti da blog finlandesi suddivisi per argomenti, ma ne parlerò un’altra volta. Anche stasera mi sono persa nella rete, e pensare che mi ero collegata per scrivere un post di cui non mi ricordo più nulla…

Quello che voglio dire è che forse in  un’altra vita sono nata in finlandia, perchè tutto mi è cosi familiare delle atmosfere di questi blog, anche se non capisco niente di quello che c’e’ scritto, sono le foto che mi parlano di qualcosa di conosciuto….

Lui è il figlio di hanna.

C’è una strana semplicità e cura e voglia di godere di ogni istante, lo so ne parlo spesso. Credo che si chiami voglia di vivere. Ma in un senso diverso da quello che si intende di solito. Credo che sia il bisogno di apprezzare la meraviglia di scoprirsi affini dall’altra parte dell’europa, di avere la stessa sensibilità, di proporre ai figli gli stessi collage, tenere la macchina da cucire sempre pronta per i prossimi 5 minuti in cui potremo confezionare qualcosa, o la macchina fotografica sempre a portata di mano per cogliere un particolare che è cosi meraviglioso che il ricordo non ci basta.

Oggi ho conosciuto (meglio) 2 persone molto interessanti. Dire coincidenza mi sembra davvero sminuente. Con entrambe ho annusato un pezzo del mio futuro e ho intravisto prospettive folgoranti. Ma la cosa più importante è che oggi ho fatto pace con una amica. Mi auguro di vivere mille di questi giorni. Grazie.

fidanzatadiemialio.JPG

Non vi sembra questa bambina la fidanzata di emilio?

Leggi altri articoli della categoria Genitori + Famiglia

Originariamente scritto il 24 marzo 2010

5 Commenti per questo post

  1. sara ha scritto:

    ti capisco, anche a me succede cosi’…e tra la’ltro il tempo mi passa e non capisco nenache come.
    ma queste scoperte mi riempiono l’anima, mi raccontano che un qualcos’altro e’ possibile e mi fannoscorire parti di me, die misi sogni, di quello che mi piace… 🙂

  2. valentina ha scritto:

    Non dirmelo questi link mi fanno impazzire! Non capisco nulla dello scritto, ma le foto e le immagini sono vere poesie! Mi fanno venire voglia di fare tante cose, tanti cambiamenti di vedere le piccole cose di ogni giorno con occhi sorpresi… forse questo conta più di ogni altra cosa e fa la differenza e ci fa capire meglio i nostri figli… Grazie Sabrina! Mi spieghi perchè mettete il cappellino ai bimbi anche in casa? Penso che abbia unn senso nella filosofia steinerana…

  3. Federica ha scritto:

    Molto belli, ma Soulemama rimane mitica! Non tanto per come è mamma, certo, ma perché ha un tocco artistico in tutto quel che fa e una grazia infinita nel modo di scrivere.
    Ah, Sabrina, scusa l’intrusione ma nella lista dei link sulla destra del tuo blog ci sono anche esperienze così lontane dalla tua…Come mai?

    Grazie per i link.

    Federica

  4. kosenrufu mama ha scritto:

    grazie per i link, di grane ispirazione, anche io adoro lo stile nordeuropeo, hanno un classe fuori dal comune che spesso provo a riportare tra le mura di casa mia, ma con scarsi risultati…
    la fidanzatina di emilio ha un cappello bellissimo!!!

  5. Palmy ha scritto:

    Nel mio blog Iris ci sono una serie di blog di arredamento (sotto Home sweet home) quasi tutti nordeuropei (svedesi, finlandesi…)… anche lì non ci capisco nulla anche se qualcuno scrive in inglese… ma le foto e l’atmosfera semplice e allegra sono fantastiche. Conosci Marianne Fredriksson? Si tratta di una scrittrice svedese molto interessante. Attraverso lei ho capito che il poco sole di cui godono in quel paese li fa appassionare di ogni raggio di vita e di ogni filo verde di erba…

Commenta questo post