Semplificare significa accettare di essere complicati - Vivere semplice

Accettare di essere complicati

disegno di forme

Solo perchè ho un sito che si chiama Vivere semplice molte persone credono che io abbia una vita estremamente semplice, che sia in grado di gestire le cose nel massimo della trasparenza, che sia sempre felice, serena e risolta.

Non è cosi.

In effetti tendo ad essere abbastanza complicata, stressata e ansiosa. Metto tutto in discussione e spesso non vedo il bicchiere mezzo pieno ma solo cosa dovrei fare per riempirlo. Mi sento pressata dal fatto che semplificare è maledettamente faticoso.

“Ma non eri tu quella che insegna agli altri a vivere semplice?” mi dice un’amico forse volendo infierire su di me o forse solo scherzando. Eggià penso io. Proprio cosi!

Rileggendo le prime pagine di Vivere semplice mi ricordo che non ho mai voluto insegnare niente a nessuno: anzi ho voluto imparare tanto dagli altri, e poi è nata l’esigenza di condividere le cose più utili!

Era stato prezioso per me vedere cosa facevamo le altre mamme, come reagivano alle tempeste, come affrontavano le difficoltà dei figli e le proprie, i problemi al lavoro e come semplificando spesso si trovavano risposte inedite.

Semplificare significa accettare di essere complicati

Trovare qualcosa di positivo in ogni situazione non è obbligatorio. Possiamo anche goderci qualche momento in cui il positivo non lo vediamo, (attenzione non ho detto che non c’è).

Semplificarci la vita non è una cosa che possiamo fare sempre, tutti i giorni. A volte è proprio il contrario. Nel tentativo di andare al sodo di quel che conta davvero troviamo dei vuoti, delle zone buie, degli errori fatti. Troviamo dolore, tristezza, frustrazione.

E’ l’abilità e l’intenzione di apprezzare quello di buono che riusciamo a fare che conta. E anche la libertà che ci concediamo  di stare dentro i momenti bui e osservarli finchè non arriva un raggio di sole. Non distogliere lo sguardo.

Leggi altri articoli della categoria Semplificare

Originariamente scritto il 04 marzo 2015

2 Commenti per questo post

  1. Heidi ha scritto:

    E chi lo ha detto mai che vivere semplice è semplice! Anzi, per quanto mi riguarda è più complicato! Semplicemente perché si vive alla giornata, si cerca di non organizzare tutto in maniera da poter scegliere le proprie attività così senza impegno. Vivere semplice per me è poter dire no se si è stanchi e invece organizzare qualcosa in maniera improvvisa se si ha voglia di fare qualcosa.
    E’ non imbrigliarsi nei 1000 impegni che soprattutto se si hanno bambini si tende a prendere e cercare di vivere il quotidiano nella maniera meno organizzata possibile, è più faticoso certo, ma sono più felice così!

  2. stefania maronese ha scritto:

    Semplificare significa accettare di essere complicati
    GRANDI PAROLE E BENE-DETTE!
    Buon fine settimana…
    Stefania

Commenta questo post