Alla scoperta di tesori perduti - Vivere semplice

Alla scoperta di tesori perduti

cc1.jpg

E’ stato sempre nel momento in cui mi sono messa a buttarle via, le cose, che hanno assunto un certo interesse. Per esempio questo libro comprato a Tokyo con le istruzioni in giapponese per costruire i giocattoli è diventato di colpo interessantissimo… dopo essere stato 5 anni in un cassetto.

cc2.jpg

Sarà perchè son diventato grande –  penserà Lorenzo Pedro che ormai è un ometto, fra 3 settimane fa 7 anni, leggi il maiuscolo, conta fino a cento, e gioca bene come non ha mai giocato in vita sua. Sfoglia i libri con un interesse forsennato, ma con attenzione e cura, senza voltar piu le pagine ai mille all’ora ma curvandosi sopra le immagini, sgranando gli occhi e provando a leggere i titoli…

cc3.jpg

Lorenzo Pedro, con la maglietta che gli ha prestato il suo amichetto, perchè ieri quando siamo andati a giocare a casa sua ha sudato cosi tanto che ho dovuto cambiargliela, la maglietta…

cc6.jpg

Lorenzo Pedro che ormai fa le foto, e che questa volta sarà lui a farmi il reportage delle pancia che cresce, visto che il borgnino padre oggi è in giro a fare il dj.
Ma lo sapevate che mio marito è un bravissimo dj?

Leggi altri articoli della categoria Manualità

Originariamente scritto il 17 maggio 2009

8 Commenti per questo post

  1. estrellazul ha scritto:

    ma dai ? ma lo dovevo sapere, se sta con te, non puó essere un tipo tanto prevedibile !! invece leggo contenta dei bambini che cominciano a “uscire a caccia” per ora per casa, fra un pó di anni fuori, e che si scambiano i vestiti con gli amici, é cosi che si impara a condividere, molto meglio di tante parole o intenzioni. E quando Lorenzo Pedro fará un tutorial di come si costruisce un bel giocattolo, traducendo quel libro in ostrogoto ? oye, peró, hai visto i gipponesi come sono figurativi ? con dei disegnini, ti fanno capire tutto

  2. MARA ha scritto:

    la tua foto è troppo carina…si vedono i cerottini del prelievo!

  3. sara ha scritto:

    succede cosi’ anche a me…di riscoprire veri tesori quando metto a posto!eppure son gia’ cresciutella 😉
    bellissima la maglietta!

    sara

  4. sara ha scritto:

    intendevo la tua… ma anche quella di lorenzo pedro!

  5. barbara ha scritto:

    sto traslocando e dalle scatole che avevo abbarcato a casa dei miei sta uscendo di tutto….un set intero di bicchieri martini di quando ho lavorato per loro! Vestiti di mia madre e mio padre che avevo tenuto da parte a 15 anni che risalivano a 20 anni prima….bellissimi!! Camicia da notte improponibile con volà in perfetto stile viola fiorentina alè…collezione completa di ragazza in (ebbene si leggevo questa roba negli anni 80)e le tute da ginnastica e costumini di gara piccolissimi…sono tristemente diventata il triplo! Un’amaca presa in Messico, libri strastorici …e cappelli e ….uan piastrella di piscina!! …e mi chiedo perchè non ci riesco a buttare via?? Le cose mi ricordano i fatti della mia vita e gli odori…ancora ce l’hanno dei tempi che sono stati! Ma vorrei tanto volare via tutto! Faccio le buste e poi gioco come Lorenzo e Zeno a riprendere quello che mi serve…oh come si fa???

  6. Sara ha scritto:

    ciao Sabrina, non ti commento quasi mai e non so se la cosa ti possa interessare, ma ho un piccolo pensiero per te sul mio blog! un abbraccio : )

  7. Mamma Imperfetta ha scritto:

    Ciao.
    Passo qui per la prima volta e volevo farvi i complimenti.
    Io subisco il fascino del bello e questo sito mi è piaciuto moltissimo.
    Ciao
    Silvia

  8. Cobrizo ha scritto:

    congratulazioni per la bella notizia della settimana scorsa, che mi ero persa…

Commenta questo post