Gnocchi di fine inverno - Vivere semplice

Gnocchi di fine inverno

Siamo a fine febbraio e in Svizzera il tempo è ancora questo:

teampo2.jpg

tempo1.jpg

Se di sabato si va a sciare e la domenica pomeriggio si vede uno spettacolo per bambini (bellissimo), la domenica mattina cosa si fa? I bambini vorrebbero sguazzare nella neve come farebbero in piscina però a tutto c’e’ un limite.

Non abbiamo perso l’abitudine di fare mille cose al giorno, questo è il nostro ritmo, stiamo bene cosi. Allora i bambini si sono messi a fare i gnocchi con papà ed io ho digitato “pasta fatta in casa” su vivere semplice, per vedere se avevo gia messo qualche foto dei bambini intenti a impastare. E in effetti è proprio l’anno scorso in questo periodo che avevo pubblicato la ricetta della pasta all’uovo. Per chi è interessato clicchi qui.

gnocchi.jpg

gnochi2.jpg

Leggi altri articoli della categoria Manualità, Vivere bene

Originariamente scritto il 24 febbraio 2009

5 Commenti per questo post

  1. Claudia ha scritto:

    Che dolcezza queste immagini….
    Sono così comunicative!
    Baci

  2. Mara ha scritto:

    era ora!!scusa, neppure ci conosciamo …ho scoperto qualche tempo fa il tuo sito (che mi piace un sacco!)ed era qualche giorno che trovavo solo “FILTRO ANTISPAM”..caspita!pensavo avessi deciso di abbandonarci!e invece dov’eri “nascosta”?a fare gli gnocchi!!!alla faccia nostra!!!buoniii!stasera quasi quasi li faccio anch’io(con le MIE patate bio…!!)ciao!

  3. claudia ha scritto:

    Che coincidenza! Anche noi abbiamo fatto gli gnocchi la settimana scorsa… sono una di quelle cose che da piccola facevo con mia nonna e che sono rimaste impresse nella mia memoria.

    Sono certa che anche Lorenzo e Zeno ricorderanno questi momenti con tenerezza…

    Tenete duro, ce la faremo ad uscire da questo inverno…

  4. ceci ha scritto:

    ci mandi la ricettina??? io non li ho mai fatti

  5. Enikő ha scritto:

    Che bello vedere i tuoi maschietti al lavoro liberi da qualsiasi condizionamento psicologico e sociale. Anche i miei sono così, noncuranti da tutto e tutti. 🙂

Commenta questo post