Il nuovo anno me lo faccio da me - Vivere semplice

Il nuovo anno me lo faccio da me

calendario2009.jpg

Bambole da regalare alle figlie delle mie amiche,  zainetti da regalare ai figli dei miei amici, sacchettini di lavanda da regalare alle mie amiche “di una certa età” e calendari da regalare a…. (chi lo riceve lo scoprirà), ecco le mie mansioni sempre meno occasionali, sempre più strutturate.

Ancora non so a che punto del futuro le persone cominceranno ad apprezzare veramente i regali auto-prodotti ma so per certo che accadrà. E so bene, ormai sempre meglio, che per fare ci vuole talento, che fare mette alla prova la propria (a volte eccessiva) capacità autocritica e parallelamente il fare con le mani è terapeutico, come il muoversi a piedi, il cucinare, suonare invece che ascoltare musica, inventare invece che leggere storie, insomma… tutte cose difficili che proprio perchè tali danno una grande soddisfazione. Inoltre per fare ci vuole tempo.

calend2.jpg

Mi sento Momo in questo periodo, il personaggio di Michael Ende che si aggira nei meandri di un romanzo fantastico alla ricerca di veri amici, tutti maledettamente in ritardo, preoccupati di perder tempo e indaffarati nel cercare di risparmiarne il più possibile.

Perchè in questo mondo  l’unica cosa gratis che abbiamo la vogliamo risparmiare e invece vogliamo usare tutti i soldi che non abbiamo? Bizzarro no?

albero.jpg

Il tempo è stato cosi generoso con noi quest’anno che abbiamo decorato l’albero di Natale tanto fino a farlo diventare un albero della cuccagna. C’è appeso di tutto, biscotti, pigne dorate, pendagli di talco lavorati a mano, fette d’arancia essicate, cioccolatini, angeli di lana, candele fatte a mano… fiocchi di neve di carta
Il presepe è stato fatto in cera da Lorenzo Pedro.

trot.jpg

trottole.jpg

Poi c’è il tema delle trottole, uno dei pochi giochi che davvero esalta gli animi e scatena competizioni infinite, con lanci inediti e spettacolari.
Anche i bambini cominciano ad apprezzare il valore del fai-da-te e hanno chiesto aiuto a papà per costruirsi le loro trottole da soli. Poi hanno messo in piedi una gara nuova: lanciare le trottole sullo scalino che porta in terrazza.
Solo pochi istanti dopo una trottola si è rotta colpita da un calcio volante ed è scoppiata la rissa, ma questo non lo documentiamo… perchè le risse non sono una novità.

noel1.jpg

Sul fai-da-te sembra che almeno Svizzera e Alta Savoia comincino a capire l’antifona: è inutile che continuate a venderci cose, non solo non ci servono perchè le abbiamo gia, ma non abbiamo neanche i soldi per comprarle.. ecco perchè il Natale in strada di Evian, la città con l’acqua minerale più famosa del mondo, era decisamente apprezzabile. Un signore un po’ matto costruiva sotto ai nostri occhi animali giganti, capanne e ogni sorta di oggetto utilizzando solo tronchi un trapano e delle viti.

noel2.jpg

E anche strumenti musicali…

noel3.jpg

Come dire: non vendo niente, sono qui solo per allietarvi con le mie creazioni. Ah, che sollievo. E grazie al comune di Evian, intelligente, smart e fuori moda.
Vi auguriamo un anno nuovo autentico, fuori moda, senza fretta, dove troviate quello che cercate, ammesso che sappiate davvero di cosa si tratta.

Leggi altri articoli della categoria Manualità

Originariamente scritto il 24 dicembre 2008

5 Commenti per questo post

  1. angela e giorgia ha scritto:

    bello il tuo sito…buon natale!
    angela e georgette

  2. Germana ha scritto:

    Pensavo di essere un po’ strana….la frenesia della gente che corre impazzita tra i vari negozi mi dà l’angoscia…e ho tanto apprezzato il sapone che mi ha fatto a mano una mia amica….poi vi ho letto, e sono stata subito felice…complimenti per come siete!!! Germana

  3. melanele ha scritto:

    Un augurio anche a te e alla tua bella famiglia per un altro anno di creatività e serenità!

  4. Ada ha scritto:

    Io vi auguro, e mi auguro, un anno pieno di cose semplici…ma golose!
    Un anno di scelte sempre ponderate e prese senza fretta.
    Grazie per il vostro bel sito.
    Io ne ho trovato uno sui…formaggi fatti come una volta…
    http://www.qualeformaggio.it

  5. Nadia ha scritto:

    Ciao Sabrina, innanzitutto buon anno! molto originale il tuo calendario della sartoria imperfetta.
    Buona giornata
    Nadia

Commenta questo post