Io ce la faccio - Vivere semplice

Io ce la faccio

Da quando è arrivato Zeno in casa nostra è stato subito chiaro che saremmo stati dei grandi consumatori di lego. Da aspiranti steineriani quali eravamo abbiamo cercato di tenerli in un cassetto e di proporre prima i kapla e forse abbiamo fatto anche bene ma quando abbiamo capito che Zeno era un capo dalla testa fine abbiamo mollato le briglie. 

Lo sapete perchè gli steineriani ce l'hanno un po' su con i lego vero? Perchè sono troppo schematici e strutturati. Ti incastrano un po' in effetti con i loro incastri, sono quadrati, per niente aperti ad usi impropri. Ma questo e' un dettaglio parliamo di noi… e poi non lo so se è vero oppure è un'esagerazione

Allora babbo natale quest'anno ha portato i lego technic 11-16 anni (zeno ne ha 7) perchè gli altri ormai erano superati. e ok. non sono qui per raccontarvi quanto sia genio ma per dirvi una cosa molto più interessante. 

L'altro giorno è venuto da me dicendomi che voleva che gli comprassi il motore, quello che si attacca alle macchinine lego per farle andare. Io gli ho detto come al solito no, niente da fare, devi aspettare fino al tuo compleanno, ma poi lui mi ha fatto la lista delle cose che voleva fare con quel motore e mi è venuto il dubbio che fosse il caso di fare un'eccezione al mio solito rigore sovietico.

Allora siamo andati in un negozio di giocattoli dove avevano tutta l'ampia gamma di prodotti, ce n'erano di costosissimi gia premontati e poi c'era la scatola con il solo motore in kit, da montare. Abbiamo chiesto al venditore se quel motore si poteva montare su una macchinina auto-costruita  e il signore ha risposto testuali parole: "io saprei farlo, ma non so se il bambino…" allora io ho guardato Zeno e gli ho detto: "io te lo compro ma se non ci riesci poi non piantare grane ok?"

siamo tornati a casa, era sabato sera, il sabato i bambini hanno diritto a stare svegli fino alle 9. ma erano le 9 e mezza e Zeno non ci era ancora riuscito, dopo venti tentativi andati a vuoto. poi…

poi ce l'ha fatta. testa china, senza abbattersi, prova e riprova ce l'ha fatta. era questo che volevo raccontarvi. ho l'onore, il grandissimo privilegio di avere un figlio che prova e riprova e riprova e non dice mai non ce la faccio, e non dice mai non sono capace. e io ringrazio per questo perchè per me è un esempio eccezionale.

poi ci si è messo il padre e gli ha costruito con dei led e il saldatore tutto un kid di faretti e illuminazioni…

che non ha fatto altro che esaltarlo ulteriormente…

quindi ormai non lo fermiamo più. E il suo entusiasmo è stato coraggioso, Lorenzo Pedro ieri ha fatto insieme a lui tutta una serie di traini da attaccare alla benedetta macchinina, uno addirittura soprannominato Lavapavimenti, con un piccolo contenitore d'acqua bucato che perde una goccia per volta, attaccato ad un pezzo di straccio che asciuga. 

Mamma, cosi non devi più lavare i pavimenti… che gioia!!!

Leggi altri articoli della categoria Bambini + Scuola

Originariamente scritto il 08 febbraio 2012

5 Commenti per questo post

  1. sara ha scritto:

    Stupendo!!! leggendoti  credo di rivedere anche il mio Franci e le sue invenzioni "Legose"!
    sono i bambini a stupirci sempre…  e questo mi riempie il cuore di gioia;-)

  2. Mammamsterdam ha scritto:

    Noi abbiamo scoperto Capsela, Danese, pensaci per ilcmpleanno.

  3. Ele ha scritto:

    Che bravo!!!
    i kapla li volevo prendere per il compleanno, dici che 2 anni è presto? hai suggerimenti dove trovarli on line?

  4. elena ha scritto:

    Guardando i miei figli giocare con i Lego non credo che siano così strutturati, il più piccolo riesce a costruire delle trottole funzionanti con dei pezzi quadrati. Loro hanno una vera passione per i lego e riescono a costruire di tutto.

  5. berlin ha scritto:

    "Voglio un figlio che prova e riprova e riprova e non dice mai "non ce la faccio", e non dice mai "non sono capace". Lo voglio, deve essere mio!"
    questa frase è molto forte.
    mi sono chiesta. "e lui cosa vuole!?"

Commenta questo post