Smartphone - Il regalo per i tuoi 12 anni - Contratto d'uso

Contratto d’uso per lo smartphone che ti regalo per i tuoi 12 anni

Prendendo l’ispirazione da quella mamma americana che aveva regalato l’i phone a suo figlio 13enne, ho pensato di fare anch’io questa boiata idealista di allegare un contratto d’uso. E voi che ne pensate?

Buon compleanno Lorenzo Pedro! Sei padrone di un cellulare Samsung Galaxy ultimo modello. Complimenti!  Sei un ragazzo di 12 anni bravo e responsabile e ti sei meritato questo regalo.

smartphone-325483_640

CONTRATTO DI USO

Il telefono è di papà e mamma:  te lo stiamo prestando. Se non rispetterai queste regole dovrai restituirlo:

1. Non chiedere quando lo puoi usare: usalo quando sai che è il momento giusto. Tu lo sai! Decidiamo insieme quanto tempo puoi usarlo per giocare e rispetta quella regola. Per adesso è mezz’ora al giorno e mai in presenza di Emilio. Più cresci più aumenterà.

2.    Sapremo sempre quale è la tua password. Non per controllarti, ma per sicurezza e fiducia.

3.    Il telefono non va nelle mani di Zeno. Quando avrà l’età giusta anche lui ne avrà uno. Se ti chiede di usarlo  puoi dirgli sempre di no. E’ un tuo diritto

4.    Il telefono verrà spento la sera alle 9 e riacceso alle 7 del mattino quando vai a scuola. I giorni in cui non si va a scuola il telefono rimane spento fino all’ora di pranzo per darti modo di iniziare la giornata pensando a fare altre cose.  Il telefono viene a scuola con te, ma sta nel cassetto del maestro, questo lo sai.

6.    Se si rompe o svanisce nel nulla devi essere pronto a ricomprarlo. Fai la spesa, fai la babysitter a tuo fratello, metti da parte i soldi che ti regalano al compleanno senza toccare il salvadanaio dei fratelli.

7.    Non usare la tecnologia per prendere in giro o ingannare un altro essere umano. So che non lo farai mai.  Se qualcuno lo farà con te escludilo dai tuoi gruppi, non rispondere mai, ignoralo. Se hai dei dubbi su come comportarti chiedici consiglio. Siamo qui per aiutarti a decidere da solo, non per dirti cosa devi fare.

8.    Non scrivere su un messaggio qualcosa che non potresti dire in presenza dei tuoi genitori, non fare lo sbruffone. Non guardare schifezze, violenze, porno o cose che possono spaventarti.  Sei tu che ci rimetti!

9.    Rendilo silenzioso, mettilo via quando sei in pubblico. Specialmente al ristorante, al cinema e mentre parli con un altro essere umano. Non sei una persona maleducata, non permettere al telefonino di trasformarti.

10.    Non ti fidare degli sconosciuti che conosci su internet,  non dare mai informazioni su di te o sulla tua famiglia a chi non conosci nella vita reale. Non dire la tua password neanche con gli amici.

11.    Ogni tanto scarica giochi, musica nuova o classica o diversa da quella dei tuoi amici. Hai accesso a milioni di cose diverse da vedere, imparare e scoprire in rete:  approfittane! Gioca a qualche gioco di parole o di logica o di inglese che stimoli la tua mente, ogni tanto.

12.    Non pensare sempre al telefono, ai giochi, alla tecnologia: usa la tua immaginazione anche senza Google o You Tube, altrimenti rischi di non riuscire più ad avere buone idee e pensieri tuoi e piano piano diventa una droga che non ti lascia più spazio per stare bene e divertirti.

Ti vogliamo bene. Goditi il tuo favoloso cellulare.

Mamma e papà

Leggi altri articoli della categoria Bambini + Scuola

Originariamente scritto il 31 maggio 2014

11 Commenti per questo post

  1. Francesca ha scritto:

    Fantastico! E tanti auguri davvero Lorenzo Pedro, sei un bambino speciale e conoscerti è stato un piacere 😉

  2. Anatolia ha scritto:

    Che bello questo contratto! Una sana tregua tra il concedere tutto e il negare tutto!
    Complimenti. Lo condividerò con i miei amici!
    Anatolia

  3. Smile1510 ha scritto:

    Fantastico! credo che quando sarà il momento ritornerò qui a prendere ispirazione!

    e tanti tanti auguri al neo 12enne! 🙂

  4. lavale ha scritto:

    fantastica idea, quando toccherà a me la copierò!!!

  5. Btwinsbimamma ha scritto:

    auguri e complimenti per il contratto!

  6. Miruna ha scritto:

    Siete meravigliosi…mi sono venute le lacrime a leggere il contratto! Lo userò anch’io con mia figlia…speriamo molto molto tardi!!un abbraccio

  7. Heidi ha scritto:

    Cara, prendo in prestito il contratto per sottoporlo alla mia grande, quest’anno alla vigilia dei suoi 13 non possiamo proprio dire di no e anche se un cellulare base lo ha avuto in questi ultimi 3 anni, e i vari wtsup li ha seguiti a casa sul tablet di famiglia, è arrivato il momento di renderla più autonoma e responsabile…vedremo, ripassi a dirci come va? Così magari ci confrontiamo anche “in corsa”!
    un abbraccio

  8. SIlvia ha scritto:

    Si, il contratto è perfetto, ed è vero, è una bella e sana tregua al tutto negare; perchè poi il tutto negare alle volte è solo una difesa, una scappatoia anch’esso.
    Ma mi chiedo comunque perchè un ragazzino di 12 debba avere un cellulare, di qualsiasi tipo sia. Sarà che io stessa non ne subisco il fascino, sono sicura che sia questa la discriminante; e anche che non avrei i soldi per comprarglielo.
    SI, forse.
    Ma in fondo non capisco proprio perchè debba averlo.
    Aiutoooo

  9. sabrina ha scritto:

    Noi non lo capiamo perchè non abbiamo 12 anni! Osservo mio figlio che ha il telefono da un mese e ho scoperto un sacco di cose, di cui presto parlero’. Grazie per avermici fatto pensare. 🙂

  10. rico ha scritto:

    Tutto bello e sensato, tranne la password: pensi veramente che un dodicenne non scopra come reimpostarla? E, se obbligato a rivelarla ai genitori, non ne abbia un risentimento e scopra come nascondere certi file nel telefono?

  11. sabrina ha scritto:

    Ottimo punto! Ci riflettero’ su. Il tema del mentire mi è caro. Sono stata un’ottima raccontatrice di balle da ragazza!

Commenta questo post