La cosa più importante che hai è gratis ed è illimitata

attenzione: l'unica risorsa gratis e illimitata che possiedi

La cosa più importante che hai è la tua attenzione.
E’ gratis ed è illimitata se sai gestirla nel modo giusto. Puoi produrla a zero costi, puoi regalarla agli altri e puoi anche decidere di sprecarla.
L’unico problema è che hai un tempo limitato per usare tutta la tua l’attenzione: è la tua giornata.

Ogni giorno ci facciamo incastrare da un sacco di distrazioni, alcune sono maledettamente cool, ma riuscire a tenere l’attenzione su ciò che conta davvero (almeno per 10, 20, 40 minuti al giorno, a seconda del livello in cui sei) rende la mia vita più semplice, gioiosa e soddisfacente. E’ proprio il mio obiettivo! Lo vivo come il mio personale videogame.

distrazioni

Non si tratta di lottare contro le distrazioni: quello che voglio è riconoscere le cose per quello che sono veramente e dar loro il giusto peso.

Ho pochissima memoria, forse proprio perchè do retta a troppe distrazioni ed ultimamente ho le idee anche più confuse. Ho ragionato molto sul perchè e ho capito che tendo a credere che le principali risorse siano le cose che posseggo, i libri che ho appena acquistato e che voglio leggere, i vestiti nuovi che aspettano di essere indossati per la prima volta, o ancora l’efficienza e la produttività che riesco a mettere in campo ogni giorno: sbagliato.

La mia risorsa più importante è l’attenzione e la uso bene quando riesco a calarmi dentro l’attività che sto svolgendo per godermela appieno, qui e ora. Ma è più difficile di quello che sembra: sono come una formichina sempre alla ricerca di qualcosa, che rimanda l’approfondimento per cercare ancora, che scarica e salva pdf per una lettura futura, che accumula materiali da studiare, progetti da realizzare, lavori da finire..

Non vi capita mai di andare in biblioteca ed essere pervasi da una smania di lettura che vi fa prendere 20 libri tutti insieme e poi tornare a casa e scoprire che non avrete il tempo di leggerne neanche mezzo e che comunque infondo quei titoli non sono cosi interessanti come vi sembravano? O passare 4 ore su internet e avere la sensazione di non avere letto nè imparato nulla? Le distrazioni sono una droga.

Avere fiducia in me stessa e nelle mie capacità: ecco l’esercizio che voglio fare oggi. Convincermi del fatto che posso e devo dirigere la mia attenzione verso un numero limitato di cose (che sono quelle che hanno più importanza per me). Ad esse posso dedicare risorse illimitate perchè sono piena di energia, di entuasiamo e di voglia di gustarmi la vita.

Leggi altri articoli della categoria Semplificare

Originariamente scritto il 04 agosto 2014

6 Commenti per questo post

  1. simona ha scritto:

    come è vero quello che dici….

  2. sabrina ha scritto:

    e tu cosa fai concretamente per non perdere la tua direzione e non perderti nelle distrazioni?

  3. Cristina ha scritto:

    Come ti capisco…..imparare ad indirizzare la mia attenzione nel qui ed ora, senza perdermi nelle tante cose “interessanti” che desidero approfondire accumulando informazioni è una delle cose su cui sto lavorando ora… ;))

  4. sabrina ha scritto:

    E l’estate e’ un ottimo momento per lavorarci su non credi?

  5. giulia ha scritto:

    Se guardo il libretto dell’università, posso notare punte di produttività nei periodi della vita più difficili (pene d’amore, problemi in famiglia…). Indirizzare tutta la propria attenzione su argomenti a volte così lontani dalla quotinianità. Allontanarsi dai propri discorsi interni e perdersi nei libri. Non era solo ciò che alleviava il dolore, era anche il mio dovere. Dovevo studiare. Quei libri,nessuna distrazione. Nessuna scusa. Quanto mi manca!

  6. sabrina ha scritto:

    Hai trovato una chiave di lettura: le difficoltà. Mi sembra un ottimo punto di partenza. E non dirmi che non c’è nulla di difficile nella tua vita adesso che non possa stimolarti a fare il meglio che puoi! Grazie per il tuo contributo Giulia

Commenta questo post