Il cibo spazzatura influisce sul QI dei bambini - Vivere semplice

Il cibo spazzatura influisce sul QI dei bambini

Finalmente non sono più congetture: è dimostrato che mangiare cibo spazzatura influisce sul quoziente intellettivo dei bambini. Ne parla un recente studio inglese voluto dal  Journal of Epidemiology and Community Health che sulla base dell'osservazione di più di 14mila bambini nati tra il 1991 e 92 hanno  ha concluso che nei primi anni di vita una dieta ricca di zuccheri, grass e cibi industriali dove la presenza di conservanti è massiccia può portare ad un quoziente intellettivo più basso.

Al contrario la sana alimentazione a base di cibi cotti e preparati a mano e non comprati fatti, avrebbe l’effetto opposto. Il motivo per cui i cibi pronti non contengono le giuste sostanze nutritive è spiegato bene nella conferenza del dottor Giannattasio, la parte in cui spiega perchè per stare bene bisognerebbe mangiare come cinquant'anni fa. Per ogni altro approfondimento sui temi della sana alimentazione vi rimandiamo a Il pasto nudo della cara amica Izn, vera autorità in materia.

La ricerca ha preso in considerazione bambini con tre diversi tipi di dieta (in base ad un questionario che hanno compilato i genitori anno dopo anno): quella che fa uso di surgelati, piatti pronti e cibi conservati; quella tradizionale, tipicamente ricca di carne e uova ma con poco pesce e verdure; e quella salutista, con insalata, frutta e verdura, riso e pasta ma non tutti i giorni.

Indovinate un po'? Stavo cercando un buon modo per spiegare ai miei bambini perchè cerco di non fargli mangiare tutti i giorni  gelato, nutella, caramelle, patatine e ancora gocciole, ringo e pandistelle ma offro in cambio splendide coppette di yougurt bianco con frutta e cereali o pane e miele o macedonie, frullati e latte. Senza fargliela lunga gli dirò che il vero nome di questi alimenti è  cibo spazzatura: non l'ho mica inventato io!!

Qualche variante super-gustosa che fa impazzire i bambini? Pere e cannella cotte 3 minuti in un pentolino insieme a due grani di sale grosso e un pizzico di olio di segale come lo chiama Zeno, in realtà si tratta di succo d'acero. E' una merenda prelibata.

(foto curtesy of titam.hautefort.com via pinterest)

Leggi altri articoli della categoria Vivere bene

Tags |

Originariamente scritto il 11 ottobre 2012

4 Commenti per questo post

  1. Bimbo cercasi ha scritto:

    Non so ai bambini, ma a me sicuramente farebbe impazzire una merenda del genere 😉

  2. simona ha scritto:

    Quanto e` dura la battaglia per mantenere un`alimentazione sana! Condivido il tuo pensiero e grazie per la simpatia dei tuoi post,  sempre pieni di informazioni senza essere pedanti.
    (Ti ho aggiunto al mio neo nato blog In Cina, spero non ti dispiaccia)
    Simona

  3. Leyla ha scritto:

    Avevamo discusso anche nel gruppo di genitori che frequento di questa indagine, e un papà che è medico ci aveva detto che secondo lui, senza nulla togliere all'indagine, i bambini nutriti correttamente e con piatti sani e variati cucinati in casa avevano un QI più alto anche in virtù del fatto che chi ha tempo e voglia di curare l'alimentazione dei figli normalmente ha un occhio di riguardo anche su tutto il resto dell'educazione e su come crescere il proprio figlio.
    Intendeva dire che più ci occupiamo dei nostri figli, più chanches diamo loro, ma questo noi lo sapevamo già, vero?

  4. sabrina ha scritto:

    Leyla, grazie per il tuo intervento, in effetti è una cosa molto vera. 

Commenta questo post