Resistere all'orgia consumistica del Natale - Vivere semplice

Resistere all’orgia consumistica del Natale

Grazie per le tante email che mi mandate, dentro e fuori dal blog, vorrei riuscire a rispondere a tutti personalmente ma scusate se non ci riesco… Oggi sono qui per incoraggiarvi ed incoraggiarmi a resistere all’orgia consumistica del Natale. A Ginevra come per tutto anche per il business di babbo natale partono con un certo anticipo.

Stamattina sono andata in un mastodontico centro commerciale per comprarmi i libri di francese per il mio corso (mi hanno promossa al terzo livello e mi hanno detto che quei libri li vendono solo li, ma è possibile?…).
Sono tornata a casa con la busta piena di:

-un pennarello viola per scrivere sui tessuti (ho intenzione di mettermi a disegnare su magliette in stile Bob Ryan)

birdladyred.jpg

-un set professionale di viti-a-stop per attaccare un attaccapanni al muro
-un paio di pantaloni per lorenzopedro (era in saldo al 50%, l’ho pagato 14 franchi da h&m meno di 15 milalire, potevo resistere?)
-un set di sushi da mangiare oggi a pranzo
-dei mandarini
-ah, ovviamente i libri di francese.

Ma vi elenco sommariamente quello che ho pensato di comprare solo per un momento per poi rendermi conto che era meglio correre a casa a scrivere questo post:

– un kit di calzine di panno da usare come esclusivo calendario dell’avvento
– miliardi di ninnoli, cavolatine di lana fatte in serie, di ferro battuto, di stoffa, di pile, di tutto, da appendere sull’albero.
– lucine, panettoni, libri di fai-da-te per il natale spettacolari (meno male che leggo ancora male il francese)
– in libreria: libri per bambini che non abbiamo mai visto in vita nostra, libri di bricolage “je veux faire toute soule“, cucina con i bambini, ecc.. ecc. non voglio tediarvi.

Resistete. Quest’anno organizzatevi per tempo: a Natale manca più di un mese, potete create decorazioni, regali, confezioni, oggetti a mano da regalare.
Sarete apprezzati, amati e soprattutto invidiati. Perchè? Non perchè avete avuto delle buone idee, non perchè avete risparmiato un sacco di soldi, non perchè siete stati coraggiosi a mettere in pratica le vostre intuizioni, ma solo e ripeto SOLO  per il fatto che avete trovato il tempo di fare tutto ciò.

Alcuni consigli per chi parte da tabula rasa, visto che in Italia il fai-da-te è ancora a un livello cosi embrionale che non ci sono molte fonti d’ispirazione.

1) disegnate con i vostri figli un calendario. con l’occasione avrete la possibilità di commentare cosa succede nei vari mesi, e quando sono i compleanni delle persone che amate, e quanti benedetti giorni ha un mese, e perchè poi ogni mese ne ha di diversi, insomma ci potete lavorare un mese solo su questo…

calendario1.jpg

(avvertenza: dai 6 anni in su si divertiranno, prima sarà un’inutile calvario per loro e una fatica pazzesca per voi obbligarli a ricopiare le lettere e i numeri ma se vi impegnate ce la farete lo stesso. poi i risultati sui vostri figli potete leggerli nell’articolo sulla stimolazione precoce della sfera intellettiva >>)

calendario2.jpg

2) La prossima volta che ricevete una scatola di cioccolatini conservatela. Potrete ricoprirla di pezzi di stoffa avanzati incollandoli a caso o facendoli incollare dai bambini e riempirla di biscotti fatti in casa per regalarla a vostra volta. Avrà più charme e riscuoterà sicuramente più apprezzamento che una qualunque scatola confezionata industrialmente…

scatola.jpg

3) Non sapete fare a maglia ma vorreste fabbricare qualcosa di piccolo da regalare ad un amichetto dei vostri figli? Fate i gattini (clicca per il tutorial gratis), sono la cosa più semplice della terra. Occorre solo montare 16 maglie e fare un quadrato. Poi montarne altre 7 per la testa e attaccarle insieme. Usate solo lana di buona qualità, vengono molto meglio. Per chi vuole maggiori info mi scriva…
(vi segnalerò dei tutorial video online per imparare le basi…)
All’inizio ci vuole un po’ di tempo, però il risultato è assicurato. Vedrete anche bimbi grandicelli andare in giro per casa miagolando con il loro gattino in mano… vedere questi gattini che spuntano fuori dalle mani di mamma è una magia che apprezzano, se avete la pazienza di fargliela vivere. Li meraviglia tanto vedervi al lavoro per fare qualcosa con cui possano giocare… e a voi meraviglierà veder provare gratitudine ai vostri piccoli.

gattini.jpg

Leggi altri articoli della categoria Manualità

Tags |

Originariamente scritto il 13 novembre 2008

17 Commenti per questo post

  1. melanele ha scritto:

    Inizio ad avere dipendenza dal tuo sito. :-DDDDDD

  2. Christina ha scritto:

    melanele dice che inizia ad avere dipendenza dal tuo sito?
    io oramai sono nel tunnel e non ne uscirò più 😀

    la grande sabri

  3. simo ha scritto:

    Voglio fare i gattini, sabri!!! dove sono questi siti tutorial??????
    Sullo shopping compulsivo cercherò di seguirti…ma qui c’è da impazzire, credimi!! la cosa che mi fa stare bene è che compro soprattutto libri, libri, libri….ed indovina su quale argomento??? stitching, baking, nature and craft….e non inizio maiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!

  4. piattinicinesi ha scritto:

    bellissime queste idee, e sono d’accordo, resistiamo. da qualche anno, pur avendo poco tempo cerco di fare a casa le decorazioni con i bimbi. i risultati sono piattineschi, e dopo l’entusiasmo iniziale mi tocca fare tutto da sola, ma insomma un po’ di passione manuele viene fuori. ho visto alberi decorate con le foglie (vere)dipinte di vernice oro. io ho fatto delle bambole con un po’ di stoffa, le faccine con la punta di un calzino bianco di filanca, e mani e piedini di pasta…
    mi piace l’idea del calendario e anche quella dei calzini per l’avvento, ci penserò.

  5. piattinicinesi ha scritto:

    manuale…non manuele (eh eh)

  6. valentina ha scritto:

    Ciao, sono pronta e aspetto tante info!!! Intanto i tutorial per i gattini…! Io l’anno scorso ho recuperato calzini di quando la mia bimba era piccola e li ho riempiti con cosine diverse… appesi a un filo con mollette di legno. Sulle mollette di legno ho attaccato il disegnino del numero. Veramente apprezzato, da tutti ma soprattutto da Chiara. Grazie!

  7. Micu ha scritto:

    stupendo! Applico da 2 anni a Natale questa strategia del meno shopping più faidate, confermo che ha un effetto meraviglioso su se stessi e su chi riceve il tuo dono, cosa c’è di più bello di donare un pezzetto del tuo tempo e della tua arte manuale anzichè un oggetto in serie comprato di fretta in un negozio!! Buone creazioni 🙂

  8. Agnese ha scritto:

    Ciao, ci siamo incontrate nei corridoi di Saxa mentre ero in stage a Golem quando aspettavi il tuo primo bimbo… e ritrovarti qui con tutte queste idee è stato un tuffo nel passato e un ulteriore stimolo a darmi da fare col fai da me, soprattutto adesso che ho una casa tutta mia per sperimentare!!!
    Complimenti anche per lo spirito con cui affrontate ogni nuovo avvenimento!
    Agnese

  9. Heidi ha scritto:

    E’già da un pezzo che penso ai fatidici “regali di Natale” con la consapevolezza che non farò mai in tempo a finire quello che ho messo in cantiere e che qualcosa pure la dovrò acquistare, sia pure la carta per impaccchettarli.
    Da Domenica con alcune mamme abbiamo deciso di incontrarci a turno per poter preparare pensierini e vivere insieme l’atmosfera natalizia. Per fortuna non ho ancora visto troppi Babbi natale in giro!!

  10. chiara ha scritto:

    Ciao , si, anche io faccio le decorazioni del Natale “fai da te” i risultati sono anche per me “piattineschi”!
    L’anno scorso ho cucito 25 calzette per i giorni dell’avvento, e stelline e cuoricini imbottiti per l’albero…
    Quest’anno però mi sono organizzata diversamente, ho illustrato delle cartoline e delle copertine per dei quaderni che farò stampare e rilegare, lo stampatore è un’amico e abbiamo concordato che mi avrebbe fatto il lavoro gratis se gli cucivo 50 alberelli imbottiti da regalare al personale della sua stamperia.
    Che baratto faticoso!

  11. Cinzia ha scritto:

    ci spieghi meglio i gattini sono bellissimi!

  12. barbara ha scritto:

    si mi piacerebbe saper come si fanno i gattini visto che faremo un laboratorio al nido e ci hanno detto che le buone idee sono le benvenute. Ok faccio due quadrati ma poi come faccio le orecchie?Merci

  13. Gloria ha scritto:

    WoW anch’io voglio fare i gattini (anche se sarebbe meglio finissi la mia Pigotta che tra un po’ devo condegnarla!). Si possono fare i punti con l’uncinetto?

    L’anno scorso dal ferramenta ho trovato delle sagome in legno preritagliate e bucate da appendere all’albero.Leonardo le ha colorate con i pennarelli e si è divertito moltissimo.
    Mia suocera invece compra le palle di plastica trasparenti che si aprono a metà e dentro fa composizioni di fiori.

    Io invece di solito raccatto qualche pacchetto di sigarette in giro poi su un foglietto scriviamo i desideri per il nuovo anno e chiudo i pacchetti come fossero veri e propri regali, poi li appendiamo all’albero.

  14. Laura ha scritto:

    Confesso: anch’io sono ormai viveresemplice-dipendente.
    Che idee fantastiche! Anch’io sono diventata insofferente allo shopping compulsivo, anche se a volte resistere e’ dura, durissima. Comunque ultimamente sono meno influenzabile, e prima di comprare qualsiasi cosa mi aiuta moltissimo domandarmi (per almeno tre volte): ma e’ proprio necessario?

  15. Enikő ha scritto:

    Ciao, ho scoperto da poco il tuo blog ma devo dire che sto sviluppando una certa dipendenza anch’io. Soprattutto perchè mi ritrovo (finora) in tutto quello che dici.
    Mi piacerebbe sapere un pò di più sui gattini perchè io ho già cominciato a preparare i regalini di natale.
    Grazie!

    PS. Stai facendo una cosa utilissima con il tuo blog. 🙂

  16. anna ha scritto:

    che bello mi hai dato qualche spunto per le nostre domeniche di preparativi natalizi .
    le SCATOLE SONO BELLISSIME …

  17. maila ha scritto:

    ciao, mi chiamo maila e sono la mamma di due splendidi cuccioli di 5 e 6 anni…ho scoperto il tuo sito per caso, i miei più vivi complimenti!! Anche la nostra famigliola ama la semplicità e cerchiamo in tutto ciò che facciamo l’essenza delle cose…per esser felici penso basti proprio poco! I gattini sono fantastici, anch’io li vorrei fare con calma, magari con i bambini…mi sembra tutto legaccio il punto, giusto?se puoi mi daresti qualche dritta in più? noi quest’anno abbiamo preparato, con dei vasetti di vetro riempiti con le pallinedi gel rosso per le piante, dei bellissimi centrotavola con il verde avanzato da quello raccolto per le corone dell’avvento e, al posto dei biglietti, abbiamo fatto con il cartoncino degli angioletti da appendere alla finestra…è stato bellissimo vedere la meraviglia sul volto delle persone a cui li abbiamo già dati

Commenta questo post