Fiducia: come si crea o si ricostruisce nelle relazioni? - Vivere semplice

Fiducia: come si crea o si ricostruisce nelle relazioni?

i 3 pilastri della fiducia

Come si crea o si ricostruisce la fiducia nelle relazioni? Quali sono i pilastri della fiducia?

Le persone hanno fiducia in te se sentono che ci sono 3 condizioni che soddisfano i loro bisogni.

  1. empatia
  2. logica della tua argomentazione (e se tale argomentazione è ben comunicata)
  3. empatia

Andiamo per ordine:

Empatia

Le persone in generale stentano a credere che stiamo facendo qualcosa per loro, ecco perchè l’empatia è il primo ostacolo da superare per renderci credibili. Invece di fidarsi tendono al contrario a pensare che facciamo qualcosa per noi stessi, per scopi narcisistici.

L’attenzione è fondamentale per creare empatia: ma chi di noi ha tempo e attenzione da dare agli altri?

E’ un circolo vizioso: se abbiamo troppo da fare avremo meno tempo per empatizzare con gli altri e se non c’è empatia tutto diventa più difficile.

Risultato? Non ci capiamo più e ci sentiamo sempre più separati dagli altri, sempre più soli e sospettosi.

Ecco la soluzione

Capire quando, dove e a chi si vuole dare empatia e poi farlo: alzare lo sguardo e dedicarsi a quella persona, all’oggetto della nostra cura.

Una condizione imprescindibile ed essenziale è mettere da parte i cellulari, la più grande fonte di distrazione del secolo.

Questo almeno secondo Frances Frei docente di management all’Harvard Business School che spiega la sua teoria in questo Ted talk

La logica dell’argomentazione

Se il nostro ragionamento non ha un filo logico solido non c’è molto da fare, dovremo rassegnarci al fatto che non saremo credibili e quindi degni di fiducia.

Ma se, come è più probabile, la nostra argomentazione è sincera e poggia su un solido ragionamento allora dovremo cercare di comunicare i nostri motivi nel modo più stingente possibile e per farlo dovremo esercitarci.

Esprimere la propria opinione e supportarla con delle forti evidenze è il modo migliore per argomentare.

Autenticità

Il terzo e fondamentale pilastro della fiducia è essere se stessi in modo autentico e gli esseri umani hanno un fiuto particolare per sgamare gli altri.

Essere se stessi è facile quando siamo circondati da persone simili a noi, che riescono ad essere autentici e curiosi verso la verità dell’altro.

In caso contrario, se ci troviamo a rappresentare una differenza rispetto alle persone che ci circondano  allora essere se stessi diventa una vera e propria sfida.

Essere diversi

Avere il coraggio di essere diversi ci permette di essere proprio come siamo, non importa se questo significa non potersi conformare agli altri.

Essere diversi significa essere se stessi nel modo più radicale possibile: noi siamo davvero noi stessi quando non tradiamo il nostro vero modo di essere, quindi più spesso nelle differenze che non nelle somiglianze con gli altri.

Fidarsi delle proprie peculiarità corrisponde, in ultima analisi, alla possibilità che diamo agli altri di fidarci di noi, ma solo se quello che mettiamo in campo, noi stessi, è vero.

Photo by Alvin Mahmudov on Unsplash

Leggi altri articoli della categoria Semplificare

Originariamente scritto il 15 ottobre 2018

Commenta questo post