Coordinazione motoria e lateralizzazione - Vivere semplice

Coordinazione motoria e lateralizzazione

Destra/sinistra, davanti/dietro, alto/baso. Come si orienta il tuo bambino nello spazio? Come usa il suo corpo in relazione alle tre dimensioni?

Se un bambino di terza o quarta elementare scrive con la mano destra ma calcia il pallone con il piede sinistro, oppure è mancino ma guarda con l’occhio destro dal buco della serratura, oppure prende con la mano sinistra il bicchiere a tavola e si lava i denti con la mano destro questi sono indici del fatto che non vi sia un lato dominante del suo corpo con cui svolge funzioni motorie scelte, ovvero una predominanza nella lateralizzazione.  Si tratta di esempi molto sommari, che posso servire a comprendere l’argomento.

Perchè è importante la lateralizzazione?

Ma tale predominanza è necessaria perchè il bambino possa imparare a scrivere le lettere nel verso giusto, a non invertirle e a non scambiarle tra di loro.
E’ molto importante che il bambino sia totalmente destro o mancino perchè l’apprendimento necessita di questa abilità specifica.

Il motivo per cui è fondamentale che il bambino sia ben lateralizzato è di ordine neuroscientifico ed è illustrato bene in questo approfondimento.

lateralizzazione nel bambino

Per rinforzare la dominanza della lateralizzazione esistono una serie di esercizi del metodo Extralesson che possono essere fatti con i bambini di terza, quarta, quinta elementare e prima media, molto utili se fatti con regolarità, individualmente o in classe.

giochi di lateralizzazione e psicomotricità

  • In piedi con una pallina da giocoliere
    chiedi al bambino di tirare in alto davanti a lui la pallina con una mano e riprenderla con due, (prima da fermo, poi camminando, poi mettendo un piede davanti all’altro su una linea retta che avrai tracciato sul pavimento)
  • Ripeti l’esercizio facendo la stessa sequenza all’indietro
  • Ripeti l’esercizio in avanti e indietro recitando ad ogni passo i giorni della settimana.

I giochi possono essere più o meno complicati a seconda dell’abilità generale dei bambini, è importante dare chiare indicazioni all’inizio, mostrare i gesti e poi non correggerli, non fare commenti e non dare giudizi.

I bambini devono avere il tempo di sperimentare, mettersi alla prova e “giocare” in un ambiente silenzioso e luminoso.

Approfondimenti

Come prevenire i disturbi dell’apprendimento

Disturbi della coordinazione motoria e del linguaggio

Originariamente scritto il 01 ottobre 2020

Commenta questo post